Primavera in dolcezza

Le deliziose fragole ticinesi sono arrivate! Alla Migros trovate quelle prodotte dalla giovane frutticoltrice Sevenja Krauss di S. Antonino, ora disponibili in una nuova vaschetta di cartone riciclabile.

Siete impazienti di gustare nuovamente le fragole coltivate a pochi km da casa? Delizie appena raccolte, mature al punto giusto, pronte a conquistare il palato di grandi e piccoli estimatori con la loro straordinaria dolcezza? La buona notizia è che alla Migros da questa settimana trovate le fragole ticinesi che, grazie al clima particolarmente favorevole del nostro Cantone, maturano almeno tre settimane in anticipo rispetto al resto della Svizzera. È a S. Antonino, su una superficie di ca. un ettaro e mezzo, che Sevenja Krauss produce i rossi frutti adottando metodi il più possibile rispettosi dell’ambiente. «Nelle nostre coltivazioni applichiamo le norme della produzione integrata, vale a dire con l’impiego di fitosanitari solo in caso di reale necessità e privilegiando sistemi e sostanze alternative e sostenibili contro parassiti e malattie», spiega la ventitreenne frutticoltrice. Importante è stata tuttavia anche la scelta di varietà di fragole che fossero particolarmente compatibili con le condizioni colturali e meteorologiche della nostra regione: «Fin dall’inizio per le nostre colture abbiamo selezionato dei tipi di frutti che non solo si distinguessero per il loro inconfondibile profumo, sapore zuccherino e grosso calibro, ma anche per la resistenza al nostro clima». Queste varietà infatti si adattano bene a delle condizioni meteo regolari, con sbalzi di temperatura contenuti, ma non amano gli eccessi di pioggia o sole. È la terza stagione che Sevenja è responsabile del fragoleto, dopo aver ripreso l’attività dalla madre Manuela che diede avvio a questa coltura qualche anno prima. «Dopo 3 anni, ho ormai acquisito una certa dimestichezza con la coltivazione delle fragole, anche se al bisogno posso sempre contare sul prezioso supporto e i consigli della mamma, orticoltrice di lungo corso. Inoltre, ogni giorno si impara qualcosa di nuovo che mi permette di migliorare la produzione senza intaccare la qualità del prodotto». Le fragole nostrane sono disponibili da subito, verosimilmente fino al mese di settembre, tempo permettendo. Come novità da quest’anno sono confezionate in una vaschetta di cartone riciclabile, realizzata ad hoc, che raffigura la coccarda dei Nostrani del Ticino, la traduzione in dialetto locale di fragole (Magióstri) e la foto della giovane produttrice. Oltre alla confezione da 250 g, nelle prossime settimane sarà introdotta anche quella da 500 g.

Nostrani del Ticino